La Bussola Da Gino. Quarrata un’eccellenza al confine

La Bussola ristorante a Quarrata.

la bussola da gino, ristorante, quarrata

La Bussola da Gino, ristorante a Quarrata.

I Medici avevano eletto Quarrata, Tizzana e Carmignano  loro terreno di caccia.
In questa terra di antica tradizione culinaria ed enologica, sorge “La bussola da Gino”, locanda prima ancora che ristorante.
La locanda, è arrivata alla sua terza generazione, ma la sua storia è ben più antica.

La famiglia Ianda, vive qui da sempre, e come i Medici seppero trasmettere alle generazioni future, la loro conoscenza, così hanno fatto anche i Ianda.
Si legge nel sito del ristorante, che la famiglia vive qui dal XVII secolo, fu il prete di Tizzana prozio degli attuali proprietari ad acquistare l’immobile.
La svolta moderna al ristorante, la si deve a Gino e Rosalba, che 1963 riaprirono il ristorante, aggiungendo le camere.
Fecero nascere una vera e propria locanda, dove le persone di passaggio, sulla frequentatissima via fiorentina trovavano ristoro.

Una famiglia quella Ianda, che da sempre si occupa di gastronomia, prima della locanda, la famiglia aveva una delle macellerie più importanti della zona
Dal 1984 prende le redini il figlio Moreno che ancora oggi, insieme all’instancabile moglie Franca, e al figlio Edoardo gestisce nel solco della tradizione il ristorante.
Una tradizione che sa anche innovarsi, e seguire i tempi, i ritmi, e le esigenze di oggi.

La Bussola oggi.

ristorante la bussola quarrata.

Moreno Ianda a La Bussola.

La Locanda, si trova ancora oggi vicino al confine, tra Seano (Carmignano) e Quarrata, a “Catena”, dove un tempo era il confine tra Firenze e Pistoia, qui si pagava dazio.
I locali sono ricavati da un antico immobile, che riesce ancora ad emanare quel fascino tutto toscano degli antichi casali.

Quando di entra alla Bussola, si ha subito la sensazione, per non dire la certezza, che si mangerà bene, e che nessun piatto della trazione verrà oltraggiato.
Saranno i profumi delicati che stuzzicano le narici, o forse lo splendido camino antico, o forse gli arredi tradizionali, ma ci si sente subito nel posto giusto.
In estate potete scegliere se mangiare nello splendido giardino, o all’interno quello di cui potete essere certi, è il buon cibo.

Dietro a questo ristorante, non c’è solo un ottimo servizio, ed un eccellente preparazione, ma anche una continua ricerca di ingredienti perfetti, di alta qualità, di abbinamenti con i vini del territorio, o di territori lontani.
Potrete mangiare la ribollita più classica, fatta in un affascinante padella in ferro, o la Fiorentina, con la F maiuscola, che pochi altri sanno fare.
I salumi, sono un altro punto forte, i più tradizionali della toscanità, la loro selezione non è certo di secondaria importanza, ed è spesso il biglietto da visita dei ristoranti.

ristorante la bussola quarrata

La Bussola quarrata. Il giardino

I piatti proposti variano, con il variare delle stagioni, qui non sono le stagioni che si piegano al menù, ma il menù che segue il corso delle stagioni.
Un attenzione decisamente elevata viene posta, non solo agli ingredienti, ma anche alla presentazione.
La Bussola non è solo sostanza, che è comunque l’ingrediente fondamentale, ma è anche forma.

Qui possono infatti trovare forma e sostanza le vostre migliori aspettative gastronomiche ed enologiche.

La Bussola da Gino, è un ristorante, o meglio una locanda, che sa proiettarti nell’eccellenza culinarie del passato, guardando al futuro.

Perché mangiare alla Bussola.

Alla Bussola potete andare tranquillamente Se:
Siete toscani, e volte ritrovare le vostre radici.
O pure siete “viandanti” di passaggio, e volete capire come si mangia in Toscana.
Siete una coppia in cerca di intimità.
Ed in fine, se site un’azienda che deve chiudere un buon affare, la Bussola è il posto giusto.

Non lasciatevi scappare l’occasione, queste terre, e questo ristorante vale il viaggio.


Contatti e recapiti:
Via Statale, 910
Catena Quarrata (PT)
tel. 0573 743128
fax 0573 740018
info@labussoladagino.it

Informazioni su Ganimede Coppiere

Mi firmo con un nome antico, che mi identifica da molti punti di vista, sotto il quale non mi celo ma rivelo. Amministro questo blog, che non ha pretese, ma cerca solo di raccontare esperienze personali di carattere sensoriale, oltre a dare, spero, strumenti utili agli appassionati del vino. Il mondo del vino è assai variegato, è un mondo che ti cattura, ti affascina, ed ovviamente ti inebria. Se vuoi scrivi direttamente a info@guida.wine
Questa voce è stata pubblicata in altri piaceri della vita, articoli vari, Mangiare e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.