Greco Bianco. Vitigno autoctono

Greco Bianco

greco di bianco

Greco Bianco -vitigni vari-

Il Greco Bianco è un vitigno a bacca bianca, con il quale viene prodotto l’omonimo vino DOC, il Greco Di Bianco, pur essendo un vitigno a bacca bianca, il nome fa riferimento alla cittadina di Bianco in provincia di Reggio Calabria, giunse in queste zone probabilmente con le migrazioni dall’antica Grecia, è iscritto fin dal 1970 nel registro nazionale delle varietà di vite che lo descrive nella seguente  Scheda varietale, dove sono riportate anche altre nomenclature.

greco bianco

Greco Bianco, zone di coltivazione

La diffusione è principalmente intorno alla città di Bianco, anche se è raccomandata anche in altre zone di Italia, è qui che trova nell’omonima DOC la sua identità più profonda e particolare.
il Grappolo è generalmente alato, tra il medio e il grande, l’acino è medio, a maturazione completa è giallo dorato, con 2 3 vinaccioli per acino, il tipo di allevamento migliore è considerato quello ad alberello, ha una buona resistenza alle malattie e alle avversità climatiche, la buccia spessa favorisce anche le vendemmi tardive.

Il vino che se ne ottiene, è interessante principalmente  dall’appassimento, in questo caso regala vini di grande longevità e di grande equilibrio.

greco pianco

Greco Bianco, la superficie vitata

Fonte principale Registro Nazionale.
Altra fonte importante: Guida aI Vitigni.

Informazioni su Ganimede Coppiere

Mi firmo con un nome antico, che mi identifica da molti punti di vista, sotto il quale non mi celo ma rivelo. Amministro questo blog, che non ha pretese, ma cerca solo di raccontare esperienze personali di carattere sensoriale, oltre a dare, spero, strumenti utili agli appassionati del vino. Il mondo del vino è assai variegato, è un mondo che ti cattura, ti affascina, ed ovviamente ti inebria. Se vuoi scrivi direttamente a info@guida.wine
Questa voce è stata pubblicata in Utilità, vitigni e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.