Fare la birra in casa

fare la birra in casa

Farsi la birra in casa

Quali sono le fasi per fare la birra in casa? quali sono gli ingredienti? e quali sono le fasi, per fare la birra domestica?
La preparazione della birra, non è poi così complessa come si possa pensare.
Quello che può essere difficile è ottenere delle birre interessanti, buone, e che sappiano dare quelle emozioni, che spesso ricerchiamo da quello che beviamo.

Gli ingredienti per fare la birra.

Il principale, e fondamentale ingrediente della birra, è senza dubbio l’acqua.
L’acaua compone mediamente tra il 90%  e il 93% del prodotto.
È spesso l’acqua che determina la differenza delle grandi birre.
Il malto, tipicamente d’orzo, ma possono essere usati anche altri cereali.
Per il malto, i cereali vengono fatti germogliare, e poi essiccare.
Se si vuole ottenere una birra unica e personale, è un operazione da compiere in proprio.
Per la produzione domestica, è comunque bene rivolgersi, a prodotti già pronti, fare il malto infatti non è un operazione semplice.
Il Malto conferisce alla birra un sapore dolciastro, in particolare quello di grano.
In base ad un eventuale tostatura, può conferire anche un sapore affumicato.

Il Luppolo, altro ingrediente che può fare la differenza, in commercio si trova luppolo che proviene più o meno sempre dalle stesso colture.
Questo crea dei sapori un po’ standard, a meno di intervenire con qualche accorgimento.
È l’ingrediente che conferisce alla birra, il sapore amaricante, possono essere usati anche altri ingredienti, sia in aggiunta al luppolo, che in sostituzione.
Il Lievito, è come noto un microrganismo, ne esistono sostanzialmente di 2 tipologie, dei cui effetti ho parlato nell’articolo dedicato agli stili birrai.
È l’ingrediente fondamentale per la fermentazione, ovvero il processo, che trasforma lo zucchero in alcol.

Le fasi della preparazione.

Se davvero volete fare esperimenti in casa, dovete procuravi un Fermentatore certamente potreste usare anche un pentola.
Gli altri ingredienti, ovvero malto, luppolo e lieviti, potete trovarli su molti siti.
Sui vari siti, come questo trovate molti prodotti, ed anche delle perfette indicazioni.
Per approfondire vi consiglio anche questi tre libri:
Baladin. La birra artigianale è tutta colpa di Teo
Ingredienti della birra: il lievito
Progettare grandi birre. La guida definitiva per produrre gli stili classici della birra

Venendo invece alla fasi di preparazione:
Partiamo avvantaggiati, ovvero diciamo che abbiamo già comprato il malto, il luppolo ed i lieviti.
quello che devo fare, e non è semplice è saperli assemblare, è un processo che rasenta l’alchimia.
Saper trasformare il malto in birra, non è infatti un impresa semplice, o meglio lo è, il difficile è fare un buona birra.
La “cottura”: La prima fase, è quella della cottura del malto, ovvero la farina di malto.
Al malto viene aggiunta l’acqua tiepida, e viene poi riscaldata, fino ad una temperatura compresa tra i 65° e i 68° C.
Attenzione la temperatura è fondamentale, non si può lavorare ad occhio, sopratutto senza avere esperienza.
È importante anche il tempo di “cottura” del malto, che dovrebbe durare circa un ora.

A questo punto ho ottenuto il mosto, questo deve essere filtrato, e messo nuovamente in “cottura” questa volta con il luppolo, fa fatto bollire in questo secondo caso.
A questo punto si lascia raffreddare, e si aggiunge il lievito, che rimarrà in contatto con la miscela per circa una settimana.
Dopo questo procedimento possiamo passare all’imbottigliamento, ci basterà aspettare circa 1 mese per gustare la nostra birra.

Concludendo.

Questo appena descritto, è solo uno dei metodi, è quello più semplice per i meno esperti.
Come già detto in questo articolo, sono molte le tipologie di birra, ed ognuna ha dei procedimenti leggermente diversi.
Con il metodo appena descritto, però sono certo che saprete iniziare senza problemi.

Informazioni su Ganimede Coppiere

Mi firmo con un nome antico, che mi identifica da molti punti di vista, sotto il quale non mi celo ma rivelo. Amministro questo blog, che non ha pretese, ma cerca solo di raccontare esperienze personali di carattere sensoriale, oltre a dare, spero, strumenti utili agli appassionati del vino. Il mondo del vino è assai variegato, è un mondo che ti cattura, ti affascina, ed ovviamente ti inebria. Se vuoi scrivi direttamente a info@guida.wine
Questa voce è stata pubblicata in Birra, Generici, Utilità e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.