Detersivo al posto del vino

Servire detersivo al posto del vino…
sembra una cosa apparentemente impossibile e pure è avvenuto.
Sono certo che, se ci fosse stato un professionista, un sommelier magari, una cosa del genere non sarebbe avvenuta.L’episodio è avvenuto in un ristorante di una non meglio specificata struttura ricettiva.
Le dinamiche al momento non sono chiare, come possa essere stato messo in una caraffa del detersivo, non è ancora stato scoperto.
Il sospetto, il mio sospetto a dire il vero, non suffragato da nessuna prova e da nessuna fonte, è che il vino venduto sfuso, sia di dubbia provenienza, e che magari per risparmiare, il ristoratore, o il cameriere usino mescolare le rimanenze delle bottiglie.
Certo la mia è solo un ipotesi, certo è che il vino, e i detersivi sono solitamente in contenitori molto diversi, quindi come questo scambio possa avvenire è davvero poco chiaro.


Fonte originale: Madre e figlio – Monterosso, detersivo per piatti scambiato per vino: 2 ricoverati | Liguria | La Spezia | Il Secolo XIX


Informazioni su Enofilo Toscano

Sono un enofilo, un appassionato, non un sommelier, o altro, mi documento, mi interesso, mi guardo intorno. Su questo blog curo solo le notizie, ovvero la piccola rassegna stampa. Rilancio notizie da altri siti, ed occasionalmente sintetizzo e riscrivo nel news.
Questa voce è stata pubblicata in Rassegna Stampa. Contrassegna il permalink.