Degustare il vino

Degustare il vino.
copertina del libro

Degustare il vino copertina

Degustare il vino, è o almeno dovrebbe essere un libro sacro per sommelier, assaggiatori, degustatori, o semplici appassionati.
È il libro sulla degustazione, dal quale sembrano derivare tutti gli altri.
Prima di proseguire nella recensione, un consiglio, se dovete fare l’esame, di qualsiasi associazione, concentratevi solo sui libri che vi hanno dato.

Gli autori.

Il libro scritto da Émile Peynaud, è la quinta essenza del mondo della degustazione, lui fu’ un grande enologo, ma sopratutto un rivoluzionario del mondo dell’enologia.
Si devono a lui molte innovazioni, fatte prima di tutto nel Bordeaux a metà del secolo scorso.
Il coautore Jacques Blouin, è voce dei degustatori francesi ed enologo, allievo di Peynaud.

Vedi anche il video su l’esame visivo del vino.

Il Libro.

Il libro non è semplice questo va detto, ma sa essere anche chiaro nelle sue spiegazioni, nello sviscerare i tanti aspetti della degustazione del vino.
Per approcciarsi a questo libro, è utile aver fatto un corso per sommelier, non è indispensabile ovviamente.


Degustare vino. Il grande libro della degustazione


Guada anche il video sull’esame olfattivo del vino:

Capitoli principali:

  • Meccanismi e messaggi dei sensi.
    Quali sono gli stimoli, e come si misurano, l’importanza dei sensi, dalla vista al gusto.
    Tutto è analizzato in modo scientifico e puntuale, ma con i rimandi a come ci si deve approcciare usando i nostri sensi.
    Con le analisi dei sapori primari, e di quelli complementari, fino alle sensazioni saporifere.
    Una scheda con il significato che le parole hanno assunto in anni diversi, aiuta molto a completare la comprensione.
  • Quali degustazioni? quali assaggiatori?
    Una sorta di panoramica, sulle differenze tra bere e degustare, ma anche e sopratutto, su assaggiare le varie fasi della vinificazione.
    Una parte che riguarda più gli enologi che i sommelier è incentrata sull’assaggiare l’uva e la cantina.
    Le degustazioni in contesti diverse, ovvero per quale motivo sto degustando, e i diversi approcci da tenere in base al tipo di degustazione.
  • Come degustare.
    Le basi, su come prepararsi, e su come mettere in sequenza i vini, le basi insomma per la degustazione perfetta.
    Le temperature ideali, e tutto quello che può influire nel degustare.
  • Comprendere il vino.
    Come il vino passa dai sensi, alla sua comprensione, quindi al trasmettere ad altri quello che ho analizzato.
    Non un percorso semplice, ma qui ben spiegato e sviscerato nei dettagli.
    Esempi di scheda di degustazione, per tradurre in parole le sensazioni.
  • Natura e origine delle sensazioni.
    Da dove derivano i profumi, primari con l’analisi di alcuni vitigni, secondari come sono influenzati dalla fermentazione.
    “La genesi de bouquet”, ovvero quelli che tal volta vengono chiamati aromi terziari.
    Le analisi dei difetti e la loro genesi.
  • Gli equilibri degli odori e dei sapori.
    La composizione del vino e delle sue componenti, la parte più difficile della valutazione del vino.
    Le analisi delle varie tipologie di vino, per valutare ogni tipologia in modo appropriato.
  • Le parole del vino.
    Le parole da usate e il contesto dove usarle, quanto è importante comunicare facendosi capire da chi abbiamo davanti.
    La frequenza con cui si trovano determinati aromi, in base alle tipologie di vino.

 

Le conclusioni.

Il libro non finisce con i capitoli illustrati, ma ha anche altri aspetti, che aiutano davvero a comprendere meglio questo difficile mondo.
È un libro che, a mio avviso, non può mancare nelle case di chi vuole essere un sommelier completo.
Per dovere di cronaca, il libro pone come esempio principalmente vini e vitigni di francesi, del resto francesi sono gli autori, e da questa grande terra di vini, nascono molte innovazioni e tradizioni.


Puoi acquistare il libro in sicurezza e comodità su Amazon.


Leggi nella stessa categoria Maledetto Champagne, e Guida ai vitigni del mondo.

Per l’esame olfattivo, leggi questo post esplicativo.

Potrebbe interessarti anche L’insostenibile leggerezza dell’abbinamento.

Informazioni su Ganimede Coppiere

Mi firmo con un nome antico, che mi identifica da molti punti di vista, sotto il quale non mi celo ma rivelo. Amministro questo blog, che non ha pretese, ma cerca solo di raccontare esperienze personali di carattere sensoriale, oltre a dare, spero, strumenti utili agli appassionati del vino. Il mondo del vino è assai variegato, è un mondo che ti cattura, ti affascina, ed ovviamente ti inebria. Se vuoi scrivi direttamente a info@guida.wine
Questa voce è stata pubblicata in Libri e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.